SETTORE FONDERIE: QUI GLI SCARTI VALGONO “ORO”

23-10-2018

Le fonderie che sanno ricondizionare metalli e materiali di scarto trasformano i costi di smaltimento
in vantaggio competitivo e ampliano il loro mercato.

Il settore metallurgico, e in particolare le fonderie, sono oggi in prima linea per quanto riguarda il rispetto ambientale e l’impatto sull’ecosistema degli scarti dell’attività industriale. Stiamo parlando di milioni di tonnellate di rifiuti speciali che ogni anno devono essere smaltiti con impiego di mezzi e costi enormi.

Il nostro settore non riempie di solito le prime pagine dei giornali d’economia anche se è fondamentale per l’industria, oltre che storico motore di crescita per ogni Paese. La problematica dello smaltimento degli scarti è un costo importante da gestire: grandi e piccole imprese devono fare i conti con le ingenti spese di stoccaggio, trasporto, vagliatura e frantumazione presso gli impianti, smaltimento”. 

Presente nei cinque continenti, MB Crusher ha ascoltato gli imprenditori del settore scoprendo che condividono lo stesso obiettivo prioritario: ridurre i costi di smaltimento.

La risposta di MB Crusher si incrocia con la sua stessa missione aziendale: trasformare gli scarti in vantaggi. Dal 2002, anno in cui fu brevettata la prima Benna Frantoio, MB si pone a fianco delle imprese affinché sfruttino ciò che possiedono per produrre valore, in completa autonomia.

“Ai nostri clienti diciamo sempre che siamo simili ai preparatori sportivi: valorizziamo le loro stesse risorse per migliorare le prestazioni e renderli vincenti. Non serve andare lontano, è nella fonderia stessa che si trovano le risorse non solo per una riduzione dei costi ma anche per un aumento dei guadagni. Le buone notizie sono due.” La soluzione è garantita dalla Direzione Ricerca e Sviluppo della MB: le Benne Frantoio e Vaglianti MB sono state create per valorizzare le risorse delle fonderie.

Ovunque si producano scarti di ghisa, acciaio, metalli leggeri, metalli non ferrosi, oltre che scorie e terre di fonderia derivanti da stampi e anime non riutilizzabili, le Benne Frantoio MB gestiscono il ciclo completo del riciclaggio direttamente sul luogo, anche all’interno dello stabilimento stesso. I maneggevoli modelli compatti della gamma MB sono stati progettati per essere inseriti in ambienti chiusi o di ridotte dimensioni.

Forti dell’esperienza in migliaia di stabilimenti nel mondo, la direzione Ricerca e Sviluppo MB è molto esplicita: “le Benne Frantoio e le Benne Vaglianti si installano direttamente e in tempi rapidi sulle macchine operatrici, come una qualsiasi altra attrezzatura, e gli scarti di fusione, le fine colate, le materozze di metallo e tutti gli altri tipi di scorie vengono frantumati e vagliati per essere reinseriti subito nel ciclo produttivo. Gli scarti diventano così merce riutilizzabile e vendibile. I dati parlano chiaro: è possibile recuperare e riutilizzare oltre l’85% del materiale di scarto e da un costo ricavare un vantaggio produttivo, economico, ambientale. Con le Benne Frantoio e le Benne Vaglianti MB il lavoro è gestito in stabilimento con i tempi e i modi più proficui all’impresa, addirittura sfruttando i tempi di pausa dell’altoforno”.

L’obiettivo MB Crusher è essere acceleratori di business per i propri clienti: le Benne Vaglianti selezionano enormi quantità di materiale ferroso, in breve tempo lo smistano per i diversi riutilizzi e forniscono un materiale controllato e di qualità. Per le necessitàà dell’edilizia e per i fondi stradali è oggi più richiesto rispetto a quello delle cave, sempre più rare. 

In MB i tempi di attesa sono pari a zero, non solo per ciò che riguarda l’inserimento dei  macchinari MB nei processi lavorativi, ma anche per l’assistenza che viene garantita 24 ore su 24, 7 giorni su 7. In ogni Paese del mondo, MB mette a disposizione i propri tecnici per qualsiasi tipo di informazione, dimostrazione, assistenza nelle valutazioni di costi e benefici, intervento diretto per ogni tipo di richiesta.

Sempre pronte a intervenire, le Benne Frantoio e Vaglianti MB sono progettate per essere fedeli all’impegno di “frantumare” i costi e trasformare gli scarti in vantaggi, ovunque il cliente abbia necessità, anche in capo al mondo o in condizioni estreme. Lo possono testimoniare gli utilizzatori distribuiti nei cinque continenti.

Benna Vagliante MB-LS170 per il riciclo e recupero degli scarti ferrosi

In un grosso centro di riciclaggio, la benna vagliante MB-LS170 (montata su una pala Liebherr 514) sta selezionando scarti ferrosi per separare i pezzi più grossi da tutto il materiale fine. In questo modo si evita che l'impianto di riciclaggio si blocchi o venga danneggiato con conseguente perdita di tempo e di rendimento.

Benna Frantoio MB-L200 frantuma scarti di scarti di fonderia

In meno di 20 minuti il materiale è pronto per essere riciclato. Rispetto al precedente lavoro senza benna c’è un enorme risparmio di tempo e maggiore qualità del materiale smistato. Risultato: costi abbattuti e ricavi aumentati.

Benna Frantoio BF90.3 

Interessante dimostrazione dell’eccezionale prestazione della Benna Frantoio su escavatore Cat in azione su scorie di ferro estremamente dure. Progettata per la frantumazione delle scorie più resistenti, la benna BF 90.3 assicura prestazioni e durata.

Applicazioni