Un’opera mista legno-pietra dove ci sono dislivelli importanti? É un’opera d’arte!

14-08-2020

Valli del Natisone: un’ora di camion da Cividal del Friuli. Per rifare il muro di contenimento della scarpata, servono molti cubi di ghiaia. Il costo è elevatissimo per tutto il materiale che servirebbe. Poi c’è anche un altro fattore: il camion può arrivare solamente a 150 metri dal cantiere.

 
 

Come è stato risolto?

Con una benna vagliante e una benna frantoio di MB Crusher.

Come è stato fatto il lavoro?

  • la benna vagliante ha ripulito il materiale recuperato dalla precedente scarpata di contenimento
  • La benna frantumatrice ha ridotto delle pietre che erano già in loco
  • La benna vagliante ha poi vagliato il materiale nuovamente, la parte 4-8cm è diventata drenaggio, la parte fina usata come stabilizzato

Ascolta la video-testimonianza del Sig. Grudina.

 

L’azienda G.M. scavi e Miniscavi di Grudina Morris è stata ingaggiata dalla Protezione Civile durante il lockdown del COVID-19 per rifare con urgenza un muro di contenimento in opera mista.

Perché un opera mista?

  • É generalmente più veloce da eseguire dei muri di cemento armato.
  • Non deturpa l’aspetto paesaggistico.
 
 
il muro marcito

Prima

Il muro di contenimento si era marcito. Un intervento rapido e' necessario per evitare lo smottamento.

 
recupero del materiale in cantiere

Durante

Ti tempi vengono velocizzati recuperando tutto il materiale del vecchio muro direttamente in loco.

 

Il lavoro finito

In pochissimo tempo il muro è pronto è una vera opera d'arte!

 
Il retroscena del lavoro
Il retroscena del lavoro
 
 
 

Il retroscena del lavoro

A Paciuch nel comune di  Drenchia, solamente l’opera mista legno- sassi è possibile, perché il dislivello è troppo importante. Si tratta di circa 15 metri orizzontali e 30 metri verticali. Durante la fase di scavo dell’opera da sostituire e una volta rimossi i tronchi marci, è stato necessario trasportare il ghiaino in 4 fasi, a causa del dislivello.

La scelta vincente: Ottimizzare il più possibile le risorse in cantiere

 

 
 
La necessità del cantiere
La necessità del cantiere
 
 

La necessità del cantiere

Il fattore più importante di questa lavorazione era proprio fare un drenaggio a regola d’arte, dopo aver sostituito i vecchi tronchi.

Di solito si fa arrivare il ghiaino con il camion, ma da  Cividal del Friuli ci vuole almeno un’ora di camion. Il costo di trasporto sarebbe elevatissimo.

Il camion poi può arrivare solo a 150 metri dal cantiere, l’ultimo tratto è tutto sterrato. Come se non bastasse, per raggiungere il cantiere si deve passare sopra a un bellissimo ponticello che attraversa un torrente e che né camion né escavatori grossi possono attraversare. Bisognerebbe quindi scaricare il materiale a 150 metri di distanza da dove serve, poi portarlo a destinazione con una mini pala.

Carica, trasporta per  150metri, scarica ritorna indietro di 150 metri. E di materiale per il drenaggio ne serve tanto, e così aumenterebbero i tempi e con loro i costi!

Perché sono state scelte le attrezzature di MB Crusher?

 

 
 
 

Il Lavoro

Fasi semplici e veloci:

Con la benna vagliatrice MB-S10 hanno ripulito tutto il materiale recuperato dall’opera precedente.

Una volta prodotto un bel materiale pulito e selezionato, hanno iniziato a riempire il drenaggio, mettendo da parte tutto il materiale fino per riutilizzarlo come stabilizzato.

 

 

Nonostante l’impiego di piccole macchine operatrici e della macchine più piccole di MB Crusher  l’azienda è riuscita a:

✔ Utilizzare i materiali disponibili in loco.

✔ Eliminare i costi di logistica.

✔ Velocizzare i tempi di lavorazione.

✔ Non aver problemi per la difficoltà di accesso al cantiere.

✔ Non aver problemi per il dislivello della scarpata.

Il cliente è contento perché vede un lavoro ben fatto con semplicità, la Protezione Civile è ancora più contenta perché in pochissimo tempo la scarpata è stata messa in sicurezza.


 

 
Prodotti correlati