"Utilizzare un’attrezzatura di questo tipo ci consente di effettuare la riduzione volumetrica senza portare in cantiere un frantoio mobile"

Frantumazione d’annata

E’ proprio vero che il vino buono con il tempo migliora e si differenzia dal “vino in cartone”; una gradita conferma ci arriva direttamente dal Lodigiano: non parliamo certo di vino, ma di frantumazione, anzi, per essere precisi di benne frantoio.

In un cantiere di demolizione industriale gestito dalla Fratelli Morelli di abbiamo visto all’opera una benna frantoio “ben invecchiata”, una MB Crusher BF90.3, con alle spalle 14 anni di lavoro. E l’età, non ha lasciato grandi segni sulla prima benna frantoio appartenente alla prima serie commercializzata dalla Casa di Fara Vicentino, anzi, il titolare dell’impresa (con il fratello Giovanni), Lorenzo Morelli, è particolarmente soddisfatto dei bassi costi di manutenzione e della produttività della benna.

A onor del vero, Morelli non è un impresario qualunque, per lui le macchine (e la meccanica quella vera, da officina) sono una vera passione, basta vedere gli escavatori che troviamo in cantiere, tutti in perfetta forma, nonostante l’età.

Ci vuole tanta passione e altrettanta tecnica per mantenere in queste condizioni un Laltesi 441B e un PMI 822. Stessa attenzione che, immaginiamo, sia stata anche dedicata alla BF 90.3. Ma la cura non basta se alla base le macchine non sono ben progettate e robuste. Quindi vediamo assieme come si è comporta la BF90.3 in cantiere: precisamente parliamo di un intervento di demolizione di platee in calcestruzzo in un sito industriale dismesso

La passione traspare subito nelle parole di Lorenzo Morelli, titolare dell’azienda: “La nostra azienda, la Fratelli Morelli, è stata fondata nel 1962 da mio padre e mio zio e abbiamo sempre lavorato nel segmento del movimento terra, nell’edilizia civile e nella protezione fluviale (sia direttamente per i Consorzi di Bonifica sia in subappalto di imprese terze); operiamo in provincia di Lodi e con il tempo abbiamo affiancato al movimento terra anche l’attività di demolizione di piccole strutture civili e industriali”.

Continua Morelli: ”Questo cantiere dove ci troviamo oggi è un esempio tipico del tipo di attività che stiamo svolgendo in questi ultimi anni; stiamo ultimando la demolizione delle pavimentazioni in calcestruzzo in un’area che prima era occupata da un’attività di recupero metalli. Parliamo di 5.000 metri quadri di pavimentazioni da demolire per un volume complessivo di circa 1.300 metri cubi”.

 

14 anni di versatilità

La riduzione volumetrica in cantiere viene realizzata con una benna frantoio BF90.3, la prima serie di questo tipo realizzata da MB Crusher e acquistata dall’impresa Morelli nel 2003; Lorenzo Morelli ha ben chiari i vantaggi su questo tipo di demolizioni: “Utilizzare un’attrezzatura di questo tipo ci consente di effettuare la riduzione volumetrica senza portare in cantiere un frantoio mobile. Viste le volumetrie in gioco, infatti, non sarebbe economicamente vantaggioso utilizzare il nostro frantoio, i costi di trasporto inciderebbero pesantemente sulla redditività del cantiere”.

Abbiamo acquistato la benna frantoio 14 anni fa e l’abbiamo usata nel tempo per le lavorazioni collaterali nei cantieri di lottizzazione edilizia (riduzione delle pezzature per sottofondi, riduzione volumetrica, sono solo alcuni degli esempi); ora, in cantieri come questo, la BF90.3 ci consente di poter frantumare i materiali demoliti con molta versatilità; non occorre, infatti, un trasporto speciale, basta caricare la benna sullo stesso carrellone con cui trasportiamo l’escavatore. Una volta in cantiere il montaggio è semplice e veloce e siamo in grado in pochi minuti di poter iniziare a lavorare”.
 

Prodotti
Applicazioni