''Avevamo la necessità di usufruire di attrezzature che garantissero una maggiore produttività''

La CO.IM di Cavezzo, per la sua attività di frantumazione e vagliatura, ha scelto la benna frantoio BF90.3 e la benna vagliante MB-S18.

Precisamente a Cavezzo  ha sede la CO.IM., impresa edile con ultradecennale esperienza nella realizzazione di edilizia civile sia pubblica che privata nella provincia di Modena.
Un’azienda che non si limita alle costruzioni immobiliari: nel tempo, infatti, CO.IM. si è specializzata anche nel settore delle opere pubbliche e del movimento terra, strutturandosi in modo da affrontare professionalmente anche interventi di demolizione e riciclaggio.

La parola ai protagonisti

Il riciclaggio dei materiali provenienti da attività di costruzione e demolizione in cantiere si configura come un’ovvia soluzione al problema dello smaltimento e presenta vantaggi economici per una molteplicità di fattori: per il produttore è uno strumento di smaltimento con costi limitati; per il proprietario dell’impianto il materiale riciclato ha un valore commerciale; per l’acquirente tale materiale ha prestazioni paragonabili ai materiali tradizionali dai quali è stato generato e ha un prezzo inferiore; per la  collettività il riciclo di materiali da costruzione garantisce una maggiore tutela delle risorse non rinnovabili dell’ambiente.
Per tutte queste ragioni e per soddisfare le esigenze evidenziate in modo rapido ed efficace, avevamo la necessità – dopo aver utilizzato per alcuni anni una benna frantoio MB BF 60.1 da 0,55 m3 di capacità e in  seguito all’acquisto di un escavatore cingolato di grosso tonnellaggio (un Caterpillar 323E LN da 23,2 t, con potenza di 113 kW) – di usufruire di attrezzature che garantissero  una maggiore produttività. Il marchio MB non ci ha mai tradito, la benna BF 60.1 non ha mai dato alcun tipo di problema in cantiere e la consulenza garantita  da Franco Briganti, Area Manager dell’azienda vicentina, ci ha consentito anche questa volta d’individuare la soluzione più idonea alle nostre esigenze”. [..]

Frantumazione e vagliatura

Basalto, cemento armato, calcare, granito: le benne utilizzate da CO.IM. in cantiere sono in grado di operare in presenza di qualsiasi materiale, riducendolo nelle pezzature desiderate e restituendo all’azienda un prodotto riutilizzabile in molteplici contesti.
Spiega Lorenzo Sottili “Attualmente utilizziamo quest’attrezzatura in numerose aree d’applicazione: dalle demolizioni all’edilizia in genere, dalla riqualificazione di ex aree industriali e  urbane al trattamento di materiali provenienti da scavi, al settore movimento terra,  consci che può essere impiegata anche in occasione di lavori stradali, in cave e miniere, nelle bonifiche ambientali e nelle applicazioni su roccia”. [..]
[..] “Altrettanto importante per la nostra attività – continua Sottili – è la nuova benna  MB-S18, che utilizziamo per la selezione e la vagliatura del materiale naturale, sia nella fase precedente che nella fase successiva alla frantumazione.

Siamo molto soddisfatti di questa scelta: la benna ci consente di abbattere fino al 60% dei tempi di frantumazione, permettendoci di recuperare il materiale adatto al tipo di lavorazione desiderato e di gestirlo in modo ottimale