"Abbiamo deciso di comprare una benna frantoio e una benna vagliante MB per aumentare la nostra competitività sul mercato"

L'arte della versatilità

Dario Campaner, titolare con il padre Diego della Friuledil snc di Porpetto, ci parla della corretta gestione del materiale da demolizione dei cantieri, concentrandosi su due nuovi acquisti della Friuledil: una benna vagliante MB-S10 e una benna frantoio MB-C50, entrambe a marchio MB Crusher e fornite dalla sede di Santa Maria La Longa della Adriatica Commerciale Macchine.

Abbiamo deciso di comprare una benna frantoio e una benna vagliante per aumentare la nostra competitività sul mercato, nonché per estendere le tipologie di lavorazione per cui siamo in grado di intervenire, uscendo dagli interventi ‘classici’ di movimento terra o scavo che, oggi, fanno riscontrare un crollo verticale delle tariffe”.

Sono poi particolarmente soddisfatto della produttività e dell’affidabilità delle due attrezzature che abbiamo acquistato da MB Crusher; sottolineo che è l’abbinata fra vagliante e frantoio che ci dà la massima versatilità operativa[…]’’

 

[...] il loro impiego ci consente di abbattere i costi di trasporto del materiale necessario per il cantiere, aumentando i nostri margini e, contemporaneamente, riuscendo a garantire ai nostri clienti costi complessivi ridotti rispetto a quelli che potremmo raggiungere con l’impiego di materie prime vergini. Il tutto senza nulla concedere in fatto di qualità del lavoro finito, naturalmente.

Anche i costi di manutenzione sono assolutamente competitivi se confrontati con altre tecnologie: basta un semplice ingrassaggio periodico (non ci sono livelli da controllare e rabboccare, ad esempio) e, ovviamente, la giusta e normale attenzione che si deve dedicare a questo tipo di attrezzature (verifica dei serraggi, corretta manutenzione degli attacchi [...]”.