Il paradiso non attende: MB Crusher per la salvaguardia della natura di Nevis

09-06-2017

Una benna frantoio e una vagliante al lavoro nell’isola caraibica

Il piccolo arcipelago caraibico di Saint Kitts e Nevis, un paradiso terreste per molti turisti, fu scoperto nel lontano 1493 da Cristoforo Colombo, che diede il nome ad una della due isole, Saint Christopher (o Saint Kitts).

Oggi, dopo più di 600 anni dalla scoperta, due prodotti targati MB Crusher – una benna frantoio e una benna vagliante – stanno lavorando sull’isola di Nevis per un importante progetto di riqualificazione dell’area, che prevede da una parte la sistemazione delle vecchie costruzioni coloniali, quali la storica distilleria e la vecchia chiesa, e la costruzione di nuove abitazioni, dall’altra sistemazione del paesaggio naturale.

Un progetto di ripristino molto importante, quindi, nel quale l’attenzione e il rispetto della natura e della storia sono fondamentali. E per il quale è necessario utilizzare macchinari che, oltre a garantire produttività e competitività, consentono di essere vicini all’ambiente.

MB Crusher per la salvaguardia della natura di Nevis

Installata su un escavatore Caterpillar 320L, la benna vagliante MB-S18 sta lavorando per separare il terriccio dalle foglie e dalle sterpaglie. Il materiale così separato sarà riutilizzato direttamente in loco per riqualificare l’area.  

In questo modo l’area verde in questione viene sistemata con lo stesso materiale di cui è formato, senza quindi alterare gli elementi che lo compongono, nel pieno rispetto della natura del luogo.

Oltre alla sistemazione del verde, i lavori prevedono la pulizia della foresta circostante, con la salvaguardia degli alberi e degli elementi naturali locali. Un lavoro, quindi, che ha come primario obiettivo quello di recuperare il paesaggio ma rispettando la natura stessa, al contrario di quello che si faceva in passato.

 

 

Insieme alla benna vagliante, lavora anche una benna frantoio MB Crusher, il modello BF90.3, che quest’anno è giunta alla sua quarta revisione.

La BF90.3 è impiegata per la frantumazione della pietra locale, la Nevis Stone, un tipo di granito molto duro di origine vulcanica. Una volta frantumata, la roccia così ridimensionata viene riutilizzata direttamente per il riempimento di scavi per la costruzione di nuovi edifici e per il basamento della nuove strade che saranno realizzate.

La scelta di rispettare la natura ed essere competitivi sul mercato

Non dover trasportare e smaltire in discarica il materiale e poterlo, al contrario, riutilizzare immediatamente permette un notevole risparmio e vantaggi in termini di sostenibilità e rispetto dell’ambiente. Riempimenti e nuove costruzioni potranno essere realizzati con gli stessi materiali presenti in sito, senza dover ricorrere a materiali estranei al territorio, che comprometterebbero la natura locale.

L’utilizzo di MB Crusher si rivela un vantaggio economico concreto ed immediato (per l’abbattimento dei costi di trasporto e di gestione del materiale da demolizione), ma soprattutto di carattere ecologico. Si riducono gli spostamenti di mezzi, l’impiego di carburanti, le emissioni nocive , nel pieno rispetto dell’ambiente, l’utilizzo di nuovi materiali da costruzione.

Particolarmente efficace nei cantieri problematici e complessi – spazi ridotti, difficile accessibilità, grandi pendenze, ma anche isole difficilmente raggiungibili – i macchinari MB possono essere trasportati facilmente insieme alle macchine operatrici, senza aggravio di costi. Non dover trasportare e smaltire in discarica il materiale e poterlo, al contrario, riutilizzare immediatamente permette un notevole risparmio e vantaggi in termini di sostenibilità e rispetto dell’ambiente. Riempimenti e nuove costruzioni potranno essere realizzati con gli stessi materiali presenti in sito, senza dover ricorrere a materiali estranei al territorio.

Prodotti correlati
Applicazioni